CON GLI AGENTI E I RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO
DA OLTRE 75 ANNI
Guida
Sei in Enasarco > Guida > Contributo per assistenza personale permanente

Contributo per assistenza personale permanente

Che cos’è?

È una prestazione integrativa e facoltativa che la Fondazione può erogare per partecipare alle spese di assistenza personale permanente.

 

A chi spetta

Ai pensionati Enasarco di inabilità permanente. 

Requisiti

Per richiedere il contributo è necessario possedere tutti i seguenti requisiti:

  • essere pensionati di inabilità permanente Enasarco;
  • essere titolari dell’assegno mensile Inps per assistenza personale e continuativa (indennità di accompagnamento);
  • avere un reddito individuale complessivo lordo (anno 2015) non superiore a 26.000 euro.

Quanto spetta

1.200 euro annui, non cumulabili con l’erogazione straordinaria e/o con il contributo per spese di ospitalità in case di riposo.

Come richiedere il contributo

Il modello per la richiesta è disponibile nel box “Documentazione” in calce alla pagina e presso gli uffici della Fondazione. Si può scegliere di inviare la documentazione tramite:

  • posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo prestazioni@pec.enasarco.it oppure
  • raccomandata A/R a: Fondazione Enasarco - Servizio Prestazioni/PIF - Via A. Usodimare 31, 00154 Roma.

Documentazione

Gli iscritti dovranno allegare la seguente documentazione:

  • certificazione Inps che attesti l’indennità di accompagnamento;
  • copia del modello ISEE (in cui sia indicato il reddito individuale complessivo annuo lordo del 2015).

Scadenza

Il contributo deve essere richiesto entro il 30/06/17, pena la decadenza del diritto. Le domande inviate oltre tale data o prive della documentazione richiesta non saranno valutate. 

Necessità d'assistenza personale permanente