CON GLI AGENTI E I RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO
DA OLTRE 75 ANNI
Guida
Sei in Enasarco > Guida > Cosa succede a chi non può acquistare la casa in cui abita?

Cosa succede a chi non può acquistare la casa in cui abita?

Sarà garantito un Contratto di locazione della durata di 5+3 anni, al canone concordato con le Organizzazioni sindacali degli inquilini, per i nuclei con reddito familiare imponibile annuo fino a:

  • € 30.000 per nucleo familiare con unico componente;
  • € 33.000 per nucleo familiare con due componenti;
  • € 36.000 per nucleo familiare con tre/quattro componenti;
  • € 42.000 per nucleo familiare con oltre quattro componenti;
  • nel caso di nuclei familiari, con presenza di portatore di handicap grave, i limiti di reddito imponibile indicati sono aumentati di € 3.000.

Sarà garantito un contratto di locazione di durata 6+3 anni, al canone concordato con le Organizzazioni sindacali, agli inquilini con grave disagio economico che usufruiscono di sovvenzioni a carico di Istituzioni pubbliche (Comuni e Municipi).

Sarà garantita anche la possibilità di vendita del diritto di abitazione o di usufrutto ai nuclei familiari composti da soli ultrasessantasettenni.

Il reddito sarà accertato sulla base dell’ultima dichiarazione dei redditi (o altro documento fiscale equivalente) rispetto alla data in cui Enasarco invierà l’offerta di acquisto all’inquilino. Questi contratti saranno firmati direttamente dalla Fondazione prima del conferimento dell’alloggio al Fondo immobiliare. Per tutti gli altri inquilini varrà il contratto esistente.