CON GLI AGENTI E I RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO
DA OLTRE 75 ANNI
Guida
Sei in Enasarco > Guida > Come funzionano la diaria da ricovero e di degenza domiciliare della polizza Generali (per malattie o infortuni subiti dal 01/11/12 al 31/10/13)

Come funzionano la diaria da ricovero e di degenza domiciliare della polizza Generali (per malattie o infortuni subiti dal 01/11/12 al 31/10/13)

La polizza Generali è per malattie o infortuni subiti tra il 1° novembre 2012 e il 31 ottobre 2013.  

Questo articolo riepiloga le informazioni utili per una corretta compilazione della richiesta di diaria di ricovero o di degenza domiciliare.

Alcune informazioni sulla Polizza agenti

La “diaria da ricovero” e la “diaria di degenza domiciliare” sono regolate dall’articolo 9 della “Polizza Cumulativa di Assicurazione a favore degli Agenti di Commercio Ina Assitalia” n. 10000411580 (in vigore dal primo novembre 2012 al 31 ottobre 2013) che stabilisce i casi e le modalità in cui l’indennità può essere corrisposta

Diaria da ricovero

La Società si impegna a corrispondere una diaria per ogni giorno di ricovero con o senza intervento chirurgico, dovuto a infortunio, malattia o accertamenti diagnostici resi necessari da malattia o infortunio.

Per ricovero s’intende la degenza che comporti almeno un pernottamento in struttura ospedaliera pubblica o in casa di cura privata. Il giorno d’entrata e quello d’uscita dalla struttura sono considerati come giorno unico agli effetti della liquidazione. 

Diaria di degenza domiciliare

La Società s’impegna a corrispondere una diaria giornaliera per ogni giorno di degenza domiciliare.

Per degenza domiciliare s’intende la permanenza presso il proprio domicilio a causa di infortunio o malattia. La necessità di cure e assistenza specifiche impedisce all’assicurato di svolgere la normale attività quotidiana, sia essa lavorativa o non lavorativa.
 
La diaria giornaliera di degenza domiciliare viene riconosciuta solo se prescritta dai medici che hanno avuto in cura l’assicurato ed esclusivamente nei seguenti casi:

  • intervento chirurgico causato da infortunio o malattia – effettuato in regime di ricovero, day hospital, ambulatoriale o c/o struttura di pronto soccorso;
  • punti di sutura, purché applicati in distretti corporei o in quantità tale da rendere necessaria l’astensione da qualsiasi tipo di attività, professionale ed extra. Tale indennità verrà riconosciuta per un massimo di gg. 7;
  • ricovero, anche senza intervento chirurgico, determinato da infarto o ictus;
  • intervento chirurgico, ovunque effettuato, reso necessario da infortunio che abbia causato il distacco della retina;
  • ustioni che abbiano reso necessario il ricovero (per un periodo minimo di 5 gg. e di grado non inferiore al 2°);
  • infortunio che abbia causato una frattura debitamente documentata o la necessità dell’applicazione di un mezzo di contenzione, immobilizzazione o gessatura, fino alla rimozione dello stesso, ivi compresa l’applicazione di un tutore immobilizzante sostitutivo della gessatura, intendendosi per tale qualsiasi mezzo di contenzione ed immobilizzazione rigida di ossa od articolazioni, nonché bendaggi elastici, stecche metalliche ed altri presidi equivalenti (l’applicazione e la rimozione del mezzo di contenzione dovrà avvenire in struttura sanitaria o ambulatorio medico);
  • dell’applicazione di collare cervicale (rigido e non amovibile da parte dell’assicurato) con un limite massimo di 15 gg;
  • patologie tumorali per le quali siano prescritte applicazioni di chemio o radioterapia, con un massimo di 8 gg. successivi a ciascuna applicazione.


Nel certificato con il quale si prescrive la degenza domiciliare è obbligatorio indicare:

  1. la condizione clinica – indicata tra le fattispecie garantite dalla Polizza;
  2. la prognosi;
  3. la necessità di riposo domiciliare.

Questi elementi devono essere anche riportati in modo chiaro nel cartellino (o nella scheda di dimissione, se si tratta di ricovero) rilasciato dal medico curante che ha emesso il certificato. 

Sia in caso di ricovero che di degenza domiciliare, l’indennizzo viene erogato dopo aver applicato una franchigia fissa di 5 giorni. La franchigia si applica una sola volta se l’intervallo tra più periodi di ricovero o di degenza domiciliare è pari o inferiore a 5 giorni. 

 

Maggiori informazioni sulla Polizza agenti

Consulta l’articolo della guida per avere maggiori informazioni sulla Polizza agenti.