CON GLI AGENTI E I RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO
DA OLTRE 75 ANNI
Notizie
Sei in Enasarco > Notizie > Agevolazioni per i giovani agenti
agevolazioni_giovani_www

Agevolazioni per i giovani agenti

Tra le modifiche regolamentari approvate dall’Assemblea dei delegati del 27 aprile, e precedentemente deliberate dal CdA, ricopre un particolare rilievo l’introduzione dell’art.5 bis. Riguarda direttamente l’inserimento dei giovani nella professione, un tema molto sentito dalla nuova amministrazione della Cassa.

La norma introduce un regime contributivo agevolato in favore di quei giovani agenti che abbiano età minore o uguale a trenta anni.

L’agevolazione è concessa a condizione che l’agente, nel triennio 2018 – 2020, venga iscritto per la prima volta alla Fondazione Enasarco o che, qualora già iscritto, si veda conferire un nuovo incarico purché i precedenti siano cessati da almeno tre anni. L’agevolazione si traduce nella riduzione dell’aliquota contributiva, in misura progressivamente maggiore nel secondo e terzo anno successivo alla prima iscrizione o ripresa dell’attività, con l’intento specifico di assicurare la fidelizzazione dell’agente e garantire la permanenza nella professione. Un altro aspetto è il dimezzamento del minimale contributivo, al fine di salvaguardare quegli iscritti che, avendo avviato o ripreso l’attività e dovendo ancora inserirsi appieno nel contesto lavorativo, producano provvigioni in misura ridotta.

L’introduzione dell’art.5 bis e le modifiche agli articoli 13, 25, 29, 44, 46 del Regolamento, approvate dall’Assemblea dei delegati e deliberate dal CdA, saranno trasmesse per approvazione ai ministeri vigilanti.