CON GLI AGENTI E I RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO
DA OLTRE 75 ANNI
Notizie
Sei in Enasarco > Notizie > Servizi online: nuove regole per l'accesso e abilitazione degli studi professionali
inEnasarco nuova registrazione online

Servizi online: nuove regole per l'accesso e abilitazione degli studi professionali

I servizi online devono essere sempre al passo con i tempi: per questo lavoriamo continuamente sugli aspetti di sicurezza e su quelli legati alla tecnologia. Gli effetti sono velocità e maggiore tutela dei dati personali. La nostra impressione, però, è che in questi casi l’impegno sia apprezzato solo dalla ristretta comunità degli addetti ai lavori. Questa volta, invece, il team di designer e informatici della Fondazione Enasarco ha messo a punto alcune soluzioni che possono essere toccate con mano e apprezzate da tutti, perché riguardano l’uso quotidiano che gli iscritti fanno dei servizi online.  Scopriamo le novità!

Si accede con la mail personale e il recupero delle credenziali è self service

In passato, circa 10.000 volte ogni anno gli operatori della Fondazione Enasarco hanno aiutato un iscritto che aveva perso username o password e non sapeva più come accedere ai servizi online. Oggi questo non può accadere: il recupero delle credenziali è self service e in pochi minuti i servizi tornano disponibili.

Innanzitutto, per aggiornare lo username, chi accede a inEnasarco dovrà  seguire le indicazioni della procedura guidata.  Consigliamo a chi avesse più di una email di indicare quella che usa con maggiore frequenza e non la PEC, inadeguata in caso di problemi.  Successivamente, chi smarrisse le credenziali potrà recuperarle semplicemente indicando la mail usata durante la registrazione oppure il codice fiscale. Niente più ricerche disperate, telefonate al contact center o, peggio, procedure di registrazione al sito da cominciare da capo, con l’invio del fax e attesa di attivazioni da parte del personale della Fondazione Enasarco. A proposito di fax, il modulo di identificazione personale può essere spedito anche via mail o con l’upload diretto sul sito.

Finalmente è possibile delegare uno studio professionale

L’uso dell’area riservata è strettamente personale e non è possibile cedere ad altri le proprie credenziali. Per questo abbiamo creato il servizio delega che offre l’opportunità di coinvolgere il proprio studio professionale ad aziende mandanti e agenti che operano in forma di società di capitali. Perché possa ricevere una delega, lo studio professionale deve essersi già accreditato presso l’area riservata inEnasarco.
La novità è importante: fino ad oggi una persona giuridica – azienda mandante o società di capitali mandataria (spa o srl) – non aveva possibilità di farsi aiutare da terzi nella gestione Enasarco. Il rimedio adottato comunemente era quello di cedere l’uso delle proprie credenziali d’accesso. In questi anni non ci sono stati segnalati problemi, ma il potenziale uso non strettamente personale delle credenziali avrebbe potuto generare rischi per la sicurezza e l’impossibilità di risalire con certezza al responsabile di eventuali danni.

Se avete un’idea, scriveteci

Il nuovo sistema di accesso a inEnasarco è stato inaugurato il 3 marzo e, nonostante tutti i nostri sforzi per evitarlo, all’inizio potreste avere qualche inconveniente o qualcosa potrebbe non essere chiara. In questi casi non esitate: chiamate il Contact center che vi darà tutto il supporto necessario. E se pensate di avere suggerimenti pratici o critiche utili, vi ricordiamo che potete inviarli tramite il form disponibile nell’area riservata.

Consulta le guide pratiche

  1. Per gli agenti: come registrarsi.
  2. Per le aziende:come aggiornare lo username.
  3. Come delegare gli studi professionali.
  4. Il modulo di identificazione personale: cos’è e come si invia.