CON GLI AGENTI E I RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO
DA OLTRE 75 ANNI
Notizie
Sei in Enasarco > Notizie > Panoramica sulle prestazioni integrative
speciale_pip

Panoramica sulle prestazioni integrative

Con Francesco Ferrara, quadro del servizio prestazioni, abbiamo dato un rapido sguardo al programma delle prestazioni assistenziali, tecnicamente definite prestazioni integrative di previdenza. In particolar modo ci siamo concentrati sulle novità che hanno interessato l’offerta della Fondazione Enasarco, sulle modifiche di alcuni requisiti e sulle procedure online con cui inoltrare le domande.

Ci puoi ricordare quali sono stati i maggiori cambiamenti di questo 2017?

Nel programma delle prestazioni integrative abbiamo introdotto due importanti novità: i corsi di formazione e aggiornamento professionale e la copertura sanitaria per gli agenti oltre i 75 anni. Poi abbiamo cercato di venire incontro agli agenti in difficoltà lavorativa. Quelli che sono temporaneamente senza occupazione, per un periodo di non oltre sei mesi, hanno da quest’anno la possibilità di usufruire dell’erogazione straordinaria. E infine abbiamo provato ad agevolare anche gli agenti più giovani, riducendo l’anzianità contributiva richiesta per alcune prestazioni. Ad esempio per ottenere i contributi per nascita, maternità o asili nido bastano tre anni di contributi e non più cinque.

Quali sono le prestazioni più gettonate dai nostri utenti?

Il contributo per libri scolastici è stato introdotto un paio di anni fa e ha riscosso molto successo tra i nostri iscritti. Anche le erogazioni straordinarie, sono molto importanti. Quest’anno purtroppo il sisma in Italia centrale è stata una vera e propria emergenza per il Paese e per gli abitanti di quelle zone e ha comportato un considerevole aumento di richieste. Come Fondazione Enasarco cerchiamo di essere sempre in prima linea per dare un contributo ai nostri iscritti in difficoltà. Rispetto al solito trend quest’anno abbiamo invece registrato una minor richiesta per i soggiorni estivi.

I servizi online sono sempre più protagonisti.

Esattamente. L’obiettivo è essere sempre al passo coi tempi e facilitare le procedure agli iscritti. Già ora alcune prestazioni possono essere richieste esclusivamente via web. Mi riferisco ad esempio al già citato contributo per libri scolastici e ai corsi di formazione o aggiornamento professionale. Anche la polizza sanitaria è stata automatizzata, in questo caso si può fare la richiesta e seguire l’intero iter della pratica direttamente online.

Ci sono nuove prestazioni in vista?

È prematuro dare delle anticipazioni. Abbiamo una commissione interna che analizza l’offerta e compie rilevazioni di gradimento presso la nostra platea. È possibile che alcune cose cambino con l’obiettivo di migliorare il programma.