CON GLI AGENTI E I RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO
DA OLTRE 75 ANNI
Notizie
Sei in Enasarco > Notizie > Welfare per le famiglie
nascita3-1

Welfare per le famiglie

Una parte importante del welfare erogato dalla Fondazione in favore dei propri iscritti riguarda le famiglie: in quest’ambito rientrano importanti prestazioni quali i contributi per nascita o adozione, quello per maternità, quello per gli asili nido e, infine, per i soggiorni estivi per i bambini.

Per ogni figlio nato o adottato nel corso del 2017 agli agenti spetta un importo di 750 euro (che diventano 650 per il secondo figlio o 500 dal terzo in poi); questa tipologia di richiesta può essere fatta esclusivamente online, tramite l’area riservata inEnasarco, entro un anno dall’evento.

Il contributo per la maternità invece aiuta economicamente l’agente donna che, a seguito della gravidanza, affronta una diminuzione del proprio reddito e un incremento degli oneri. Può essere chiesto dalle iscritte in attività o in pensione per ogni figlio nato dal 1° gennaio di quest’anno. Per il primo figlio l’importo riconosciuto è pari a 2.500 euro, 2.000 per il secondo e 1.500 dal terzo; in caso di parto plurimo spettano 1.500 euro per ogni nato. Anche questa prestazione può essere richiesta solo tramite inEnasarco, entro un anno dalla nascita del bambino.

Per supportare gli agenti con figli, la Fondazione bandisce un concorso annuale per la concessione di 250 contributi, fino a 1.000 euro per ciascun nucleo familiare. Possono partecipare gli iscritti con figli in età da 0 a 3 anni che abbiano frequentato, nell’anno scolastico 2016/17, le scuole dell’infanzia pubbliche o private. Il modello per la richiesta è disponibile nel sito e presso gli uffici della Fondazione e può essere inviato tramite PEC o con raccomandata a/r, entro il 15 ottobre prossimo. Sulla base delle domande pervenute sarà stilata una graduatoria, da utilizzare per la concessione del contributo, che sarà pubblicata sul sito enasarco.it.

Infine, le famiglie di agenti possono partecipare al concorso annuale per l’assegnazione di 300 contributi per i soggiorni estivi dei figli in età compresa tra i 4 e i 13 anni. I ragazzi devono aver soggiornato per almeno 15 giorni lavorativi, anche non consecutivi, in strutture pubbliche o private nel periodo che va da giugno a settembre di quest’anno. L’importo concesso è fino a 300 euro per nucleo familiare. Si può inviare la domanda, disponibile nel sito e presso gli uffici della Fondazione, tramite PEC o raccomandata a/r, entro il 15/10/2017. Su www.enasarco.it sarà pubblicata la relativa graduatoria, sulla base delle domande pervenute, da utilizzare per la concessione del contributo.