CON GLI AGENTI E I RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO
DA OLTRE 75 ANNI
Notizie
Sei in Enasarco > Notizie > Conti pubblici: Bankitalia, debito 2011 sale a 1.897,9 mld

Conti pubblici: Bankitalia, debito 2011 sale a 1.897,9 mld

Roma, 15 feb. (Adnkronos) - Il debito pubblico e' salito a 1.897,9 miliardi (1.842,9 miliardi a fine 2010). Lo rileva la Banca d'Italia nel supplemento al bollettino statistico finanza pubblica. Nel 2011 il fabbisogno e' stato pari a 62,6 miliardi. Nel 2010 era risultato pari a 67,0. Al netto del sostegno finanziario ai paesi dell'area dell'euro, il fabbisogno e' sceso a 53,4 miliardi, da 63,1 nel 2010. L'aumento del debito nel corso del 2011 (55,1 miliardi) e' stato determinato, oltre che dal fabbisogno (inclusi 9,2 miliardi di sostegno finanziario ai paesi dell'area dell'euro), dall'emissione di titoli sotto la pari (che ha comportato scarti di emissione pari a 11,3 miliardi) e dal deprezzamento dell'euro che ha accresciuto il valore delle passivita' denominate in valuta estera di 0,2 miliardi. Ha invece ridotto la crescita del debito il ricorso alle disponibilita' liquide detenute dal Tesoro (diminuite di 19,0 miliardi, a 24,3). Con riferimento alla ripartizione per sottosettori, il debito delle Amministrazioni centrali e' cresciuto di 54,8 miliardi, a 1.786,8; il debito delle Amministrazioni locali e' aumentato di 0,3 miliardi, a 111,0. Nel complesso del biennio 2010-11 il sostegno finanziario ai paesi dell'area dell'euro e' stato pari a 13,1 miliardi: di cui 10,0 concessi alla Grecia, 1,6 al Portogallo e 1,6 all'Irlanda.