CON GLI AGENTI E I RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO
DA OLTRE 75 ANNI
Notizie
Sei in Enasarco > Notizie > La Fondazione Enasarco per l'Emilia Romagna
Terremoto Emilia Romagna 2012

La Fondazione Enasarco per l'Emilia Romagna

Il Consiglio di Amministrazione, nella seduta di oggi, ha varato uno stanziamento di 2 milioni di euro per fronteggiare le situazioni di prima necessità degli iscritti residenti nelle zone colpite dal recente terremoto.Tale somma aumenterà di oltre il doppio quella già prevista per le erogazioni straordinarie in favore degli iscritti.
In particolare, per gli agenti in attività e per i pensionati Enasarco residenti nelle province di Bologna, Modena, Ferrara, Reggio Emilia, Mantova e Rovigo che abbiano subito danni o eventi luttuosi, sono previste erogazioni fino a 8.000 euro (non cumulabili) per danni a beni mobili (autovetture, dotazioni tecniche, beni strumentali) o immobili (abitazioni od uffici); fino a 14.000 euro (non cumulabili) nell’ipotesi di decesso dell’agente, del coniuge o di ascendenti o discendenti in linea diretta. Contributi straordinari analoghi potranno essere successivamente riconosciuti a favore degli iscritti residenti nei Comuni appartenenti ad altre province che le Autorità amministrative competenti riconosceranno essere state interessate dal sisma dello scorso Maggio.

I contributi saranno erogati in base a quanto previsto dall’articolo 2 del Regolamento sulle erogazioni straordinarie:

  • agli agenti in attività (anche sotto forma di società di persone), con un conto previdenziale incrementato esclusivamente da contributi obbligatori che, al 31 dicembre 2010, presenti un saldo attivo non inferiore a 1980,00 euro ed un’anzianità contributiva di almeno cinque anni di cui gli ultimi tre consecutivi (2008, 2009, 2010);
  • agli agenti operanti in forma di società di capitali (S.p.A. o S.r.l.);
  • ai pensionati Enasarco titolari di trattamento previdenziale di vecchiaia, inabilità o invalidità permanente parziale anche se non più in attività;
  • agli orfani minorenni degli iscritti.

Nel box «Documentazione» è disponibile il modulo per inoltrare la domanda, che dovrà pervenire entro il 31 Ottobre 2012.
Si ricorda che per questi casi non sarà necessario presentare il modello Isee.


Terremoto Emilia