CON GLI AGENTI E I RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO
DA OLTRE 75 ANNI
Notizie
Sei in Enasarco > Notizie > Proroga dei termini per le imprese preponenti che hanno chiesto la sospensione dei contributi
Sostegno straordinario per terremoto

Proroga dei termini per le imprese preponenti che hanno chiesto la sospensione dei contributi

A novembre 2016 la Fondazione Enasarco ha comunicato di aver sospeso il pagamento dei contributi nelle aree colpite dai terremoti del 24 agosto. Tale sospensione è stata poi estesa anche ai Comuni colpiti dai terremoti del 26 e 30 ottobre 2016 e del 18 gennaio 2017.

Il termine per la ripresa dei pagamenti, originariamente fissato al 30 ottobre 2017, è stato prorogato al 31 maggio 2018.

Entro tale data le imprese potranno effettuare il versamento in un’unica soluzione dei contributi sospesi, senza applicazione di sanzioni e interessi, anche mediante rateizzazione fino a un massimo di ventiquattro rate mensili di pari importo a decorrere dal mese di maggio 2018.

Per chiedere la rateizzazione dei contributi sospesi è necessario fare una domanda entro il 31/05/2018. La domanda va presentata tramite PEC, all’indirizzo impresepreponenti.contribuzioni@pec.enasarco.it, specificando nell’oggetto “Sisma – richiesta rateizzazione contributi sospesi”, compilando il modello 2157/2017

In ogni caso non si procede alla restituzione dei contributi già versati, così come previsto dalla legge. 

Si ricorda che per le imprese che hanno sede nei comuni di cui agli allegati 1 e 2 del D.L. 189/2016 la sospensione riguarda esclusivamente i contributi previdenziali e assistenziali relativi al 3° e 4° trimestre 2016 e al 1° e 2° trimestre 2017.

Per le imprese che hanno sede nei comuni di cui all’allegato 2 bis la sospensione riguarda esclusivamente i contributi previdenziali e assistenziali relativi al 4° trimestre 2016 e al 1° e 2° trimestre 2017.