Chiedere il pagamento rateale di un debito nei confronti di Enasarco (modelli 2155/2017, 2156/2017 e 2157/2017)

Le imprese preponenti possono chiedere la rateizzazione del pagamento di un debito nei confronti della Fondazione Enasarco, ai sensi dell’art.44 del Regolamento delle attività istituzionali. Il pagamento può riguardare:
  • i contributi per il fondo previdenza,
  • i contributi per il fondo assistenza,
  • le somme da accantonare per il Fondo indennità risoluzione rapporto (Firr),
  • gli oneri accessori.
Le rateazioni potranno essere concesse per un numero di rate non eccedenti i limiti di seguito indicati:
Debito complessivo anticipo Max. numero rate mensili
Fino a 2.500 € Nessuna rateazione
Da 2.500,01 a 10.000 € 10% 12 rate
Da 10.000,01 a 25.000 € 10% 24 rate
Da 25.000,01 a 45.000 € 15% 36 rate
Da 45.000,01 € 15% 48 rate
  La domanda di rateazione di un debito accertato con verbale ispettivo può essere presentata con uno dei seguenti modelli:
  • modello 2155, per le domande di rateazione presentate entro 60 giorni dalla notifica del verbale, con conseguente beneficio delle sanzioni agevolate.
  • modello 2156 è riservato alle aziende che sono state sottoposte a intervento ispettivo, ma non hanno effettuato la richiesta di dilazione né i pagamenti prescritti entro 60 giorni dalla notifica del verbale, e per questo motivo hanno perso il beneficio delle sanzioni agevolate.
Il modello 2157 è riservato alle aziende che intendono chiedere il pagamento dilazionato del debito autodenunciato relativo a versamenti scaduti (contributi, accantonamenti Firr e somme accessorie). Il pagamento delle rate potrà avvenire esclusivamente tramite i bollettini MAV, disponibili nell’area riservata inEnasarco alla sezione Richieste -> Rateizzazioni. Le ditte non abilitate ai servizi online dovranno registrarsi.  
Rateazione di un debito nei confronti di Enasarco

Info Utili