Erogazioni straordinarie 2022 – Covid19

Premessa 

Anche nel 2022 la Fondazione riconosce le seguenti due tipologie di erogazione straordinaria: 

1. erogazioni straordinarie in conseguenza dell’epidemia Covid-19

2. altre erogazioni straordinarie.

1) Erogazioni straordinarie in conseguenza del Covid

I contributi saranno erogati secondo l’ordine cronologico di presentazione della domanda, previa verifica dei requisiti previsti e della documentazione richiesta, nei limiti dello stanziamento annuale.

Budget 2022

La Fondazione mette a disposizione 1,3 milioni di euro per questa prestazione. 

A chi spetta 

La prestazione può essere richiesta in caso di contagio o decesso a seguito del Covid-19.

Il contributo a seguito di contagio è riconosciuto una sola volta nell’anno solare. 

Il contributo può essere richiesto da:

  1. contributo in caso di avvenuto contagio: agente in attività
  2. contributo in caso di decesso:
    • il coniuge superstite, oppure
    • il convivente more uxorio, oppure
    • il tutore dei figli minori, oppure
    • i figli maggiorenni inabili al lavoro, oppure
    • i figli maggiorenni studenti a carico dell’agente al momento del decesso      

N.B.: La convivenza more uxorio deve sussistere alla data del decesso dell’iscritto e risultare da specifica dichiarazione all’anagrafe del Comune di residenza.

Requisiti (in caso di contagio) 

Alla data dell’evento, è necessario avere i seguenti requisiti:

  • essere un iscritto in attività, con almeno un rapporto di agenzia attivo;
  • avere un’anzianità contributiva di almeno 4 trimestri (coperti esclusivamente da contributi obbligatori e non inferiori al minimale) anche non consecutivi negli ultimi due anni; 
  • essere titolare di un reddito lordo per il 2020 (rilevabile dal modello Unico PF2021) non superiore a 40.000 euro. 

Requisiti (in caso di decesso) 

Alla data dell’evento, è necessario avere i seguenti requisiti:

  • Agente deceduto: essere un iscritto in attività, con almeno un rapporto di agenzia attivo; avere un’anzianità contributiva di almeno 4 trimestri (coperti esclusivamente da contributi obbligatori e non inferiori al minimale) anche non consecutivi negli ultimi due anni; 
  • Richiedente: essere titolare di valore ISEE (risultante da attestazione valida rilasciata dall’Inps) non superiore a 31.898,91 euro.

Quanto spetta 

  • 8.000 euro, in caso di decesso. 
  • 1.000 euro al lordo delle ritenute di legge, in caso di contagio. 

N.B.: Il contributo per il decesso dell’iscritto assorbe quelli già (eventualmente) richiesti o erogati per il contagio: l’erogazione complessiva quindi non potrà superare gli 8.000 euro. L’erogazione straordinaria per il decesso causato da Covid non è cumulabile con il contributo per le spese funerarie, mentre quella per il contagio da Covid non è cumulabile con il contributo per infortunio, malattia e ricovero.  

Domanda (in caso di contagio) 

Le domande devono essere inviate online, tramite l’area riservata inEnasarco;

Domanda (in caso di decesso) 

Le domande devono essere inviate online, tramite l’area riservata inEnasarco.

I beneficiari non ancora censiti nell’area riservata possono registrarsi seguendo le istruzioni riportate nel documento in gallery.

Documentazione (in caso di contagio) 

  • certificazione medica attestante l’esecuzione di test antigenico o test molecolare, oppure di avvenuta guarigione (green Pass)  comprovante l’avvenuto contagio, nell’anno 2022, dell’iscritto da Covid-19;
  • copia della dichiarazione dei redditi (modello PF2021) che attesti, per il 2020, un reddito non superiore a 40.000 euro e la ricevuta di trasmissione rilasciata dall’Agenzia delle Entrate. N.B: Se non sono stati percepiti redditi nel 2020 o se non c’è obbligo di presentare la dichiarazione, deve essere inviata un’autocertificazione completa di documento di identità valido e con l’indicazione dei redditi imponibili IRPEF percepiti nel 2020;
  • dichiarazione che attesti il regime fiscale applicabile.  

A parziale rettifica ed integrazione di quanto indicato nelle Disposizioni Generali – Requisito reddituale del Programma delle prestazioni assistenziali per l’anno 2022, si precisa che il reddito di riferimento per accedere alla prestazione è determinato dalla somma algebrica delle seguenti caselle, ove compilate, del modello unico PF 2021: RN1 casella 1 + LM34 + LM6 – LM38

Documentazione (in caso di decesso) 

  • Certificazione medica da cui risulti che il decesso è intervenuto a causa (anche solo a concausa) di affezione dal virus Covid-19:
  • copia del modello ISEE del richiedente, valido al momento di presentazione della domanda.

Scadenza

Le domande dovranno essere presentate entro il 31 dicembre 2022.

Nel caso di eventi che si verificassero a dicembre 2022, sarà possibile inviare la domanda entro il 31 gennaio 2023. 

Per ulteriori dettagli, consultare il Programma delle prestazioni assistenziali 2022.

2) Altre erogazioni straordinarie

Gli iscritti che nel 2022 abbiano subito eventi pregiudizievoli di assoluta gravità e tali da determinare uno stato di rilevante bisogno economico, potranno chiedere un contributo straordinario. La domanda sarà oggetto di valutazione insindacabile da parte del CdA.

Budget 2022

La Fondazione mette a disposizione 200.000,00 euro per questa prestazione.

A chi spetta

Agli iscritti in attività che si trovano in grave difficoltà economica causata da:

  • danni causati da catastrofi naturali;
  • eventi gravi (infortuni, malattie, etc.) occorsi all’iscritto o ai suoi familiari.

Info utili

Per il medesimo evento, può essere richiesta una sola erogazione.

Può essere riconosciuta una sola erogazione per anno solare, fino a un massimo di 3 anni consecutivi.

Se più membri dello stesso nucleo famigliare sono iscritti alla Fondazione, verrà riconosciuta una sola prestazione.

Possono accedere alla prestazione anche gli orfani minorenni di agenti attivi deceduti nel corso dell’anno 2022 e in possesso, al momento del decesso, di una anzianità contributiva di almeno tre anni. 

Requisiti

Alla data dell’evento, è necessario avere i seguenti requisiti:

  • essere un iscritto in attività, con almeno un rapporto di agenzia attivo;
  • avere un’anzianità contributiva di almeno 4 trimestri (coperti esclusivamente da contributi obbligatori e non inferiori al minimale) anche non consecutivi negli ultimi due anni;
  • essere titolare di un reddito lordo per il 2020 (rilevabile dal modello Unico PF2021) non superiore a 40.000 euro.

Domanda 

La domanda deve essere inviata online, tramite l’area riservata inEnasarco.

Solo nel caso di orfani minorenni di agenti attivi deceduti nel 2022 le domande devono essere presentate

  • mediante posta elettronica certificata all’indirizzo prestazioniassistenziali@pec.enasarco.it, oppure;
  • con raccomandata A/R indirizzata a Fondazione Enasarco – Servizio Prestazioni Ufficio PIF – Via Antoniotto Usodimare, 31 00154 Roma.

Documentazione

Gli iscritti dovranno allegare la seguente documentazione: 

  • documentazione delle spese sostenute (in fattura originale o in copia);
  • descrizione dell’evento;
  • documentazione medica, se collegata al motivo della richiesta (esclusa la cartella clinica);
  • copia della dichiarazione dei redditi (modello PF2021) che attesti, per il 2020, un reddito non superiore a 40.000,00 euro e la ricevuta di trasmissione rilasciata dall’Agenzia delle Entrate. N.B: Se non sono stati percepiti redditi nel 2020 o se non c’è obbligo di presentare la dichiarazione, deve essere inviata un’autocertificazione completa di documento di identità valido e con l’indicazione dei redditi imponibili IRPEF percepiti nel 2020;  
  • dichiarazione che attesti il regime fiscale applicabile (ove previsto).

A parziale rettifica ed integrazione di quanto indicato nelle Disposizioni Generali – Requisito reddituale del Programma delle prestazioni assistenziali per l’anno 2022, si precisa che il reddito di riferimento per accedere alla prestazione è determinato dalla somma algebrica delle seguenti caselle, ove compilate, del modello unico PF 2021: RN1 casella 1 + LM34 + LM6 – LM38

Scadenza

Le domande dovranno essere presentate entro il 31 dicembre 2022.

Nel caso di eventi che si verificassero a dicembre 2022, sarà possibile inviare la domanda entro il 31 gennaio 2023.

Per ulteriori dettagli, consultare il Programma delle prestazioni assistenziali 2022.

Erogazioni straordinarie 2022

Info Utili
Covid 19
Per decesso o contagio dell’iscritto
Altre erogazioni straordinarie 
Saranno valutate dal CdA