Attività ispettiva

La Fondazione Enasarco esercita azioni di vigilanza ispettiva sia per l’accertamento della natura del rapporto di agenzia che per l’osservanza degli obblighi contributivi da parte delle ditte preponenti.

La struttura del Servizio Vigilanza si articola in servizio centrale con compiti di direzione, indirizzo e controllo e di due Aree ispettive Nord e Centro – Sud a cui fanno capo i 19 Uffici Territoriali distribuiti sull’intero territorio nazionale. La forza ispettiva è attualmente costituita da 50 ispettori e funzionari. La vigilanza realizza annualmente circa 4.000 accertamenti presso le ditte preponenti, potendo contare sulla propria rete di Uffici territoriali e sistemi informatici di verifica con INPS, Anagrafe Tributaria, Camere di Commercio.

Lo svolgimento delle attività ispettive negli ultimi anni ha fatto registrare un notevole e costante incremento di produttività: il valore totale del capitale accertato, nel 2019, è stato superiore ai 60 milioni di euro (nel 2005, per esempio, si arrivava a 22 milioni) e il valore medio prescritto per verbale ispettivo è passato dai 4.400 euro del 2005 agli oltre 15.000 euro del 2019.
L’attività ispettiva ha una duplice funzione: non solo l’accertamento e il recupero dei contributi evasi, ma anche e soprattutto una consulenza e un supporto a tutto tondo alle aziende attraverso una collaborazione che favorisca comportamenti virtuosi a ogni livello.

Sia le ditte che gli agenti registrati al portale possono inviare segnalazioni entrando nell’area riservata inEnasarco: le ditte possono denunciare spontaneamente i mancati versamenti; gli agenti possono segnalare la non osservanza degli obblighi contributivi da parte delle ditte mandatarie.