Servizi online

Quali agenti possono accedere ai servizi online?

Tutti gli agenti che operano in forma individuale, in forma di società di persone (sas, snc) oppure in forma di società di capitali (spa, srl). Per poter utilizzare i servizi online è necessario registrarsi su www.enasarco.it

I servizi online sono a pagamento?

I servizi online messi a disposizione dalla Fondazione sono completamente gratuiti. Per potervi accedere, bisogna registrarsi al sito della Fondazione.

Come posso attivare l’addebito automatico per pagare i contributi?

Il preponente che vuole attivare un nuovo mandato Sepa deve comunicare le coordinate di addebito (Iban) tramite gli appositi servizi dell’area riservata inEnasarco, scaricare in seguito il modello precompilato e portarlo alla sua banca. Enasarco riceverà una notifica di Attivazione nuovo mandato e, se i dati coincidono, il sistema informatico acquisisce l’avvenuta attivazione.

Come posso disattivare un addebito automatico e pagare con il Mav?

Per chiudere un mandato Sepa, il preponente deve recarsi presso la propria banca e revocare il mandato: il sistema informatico Enasarco, se i dati coincidono, acquisisce l’avvenuta revoca.

Come posso variare l’Iban su cui viene effettuato l’addebito?

Se il nuovo Iban appartiene alla stessa banca, è possibile modificare le coordinate di addebito direttamente nella propria area riservata, altrimenti, in caso di chiusura del mandato precedente presso la vecchia banca e di apertura un nuovo mandato Sepa con altra banca, Enasarco riceverà una notifica di “Attivazione nuovo mandato” e, se i dati coincidono, il sistema informatico acquisisce l’avvenuta attivazione.

Quando devo confermare la distinta se ho attivo un addebito automatico?

A causa dei normali tempi tecnici delle banche, è necessario confermare la distinta almeno 5 giorni lavorativi prima della data di scadenza del trimestre.

Come si compila una distinta online?

Ogni 3 mesi, all’incirca 30 giorni prima della scadenza contributiva, nell’area del sito internet Enasarco, riservata ai servizi online, al preponente viene resa disponibile una distinta on line che consente, nel trimestre di riferimento, per tutti i rapporti di agenzia aperti e chiusi in corso d’anno, di inserire le provvigioni e calcolare in automatico il contributo da versare. Nella distinta, una volta verificata la correttezza e completezza dei dati, il preponente potrà procedere alla conferma della distinta e, quindi, al pagamento tramite Mav oppure addebito automatico su c/c bancario.

Come posso registrarmi ai servizi online?

La registrazione ai servizi online è una procedura completamente automatica che è possibile completare in autonomia accedendo alla pagina inEnasarco. Durante la procedura vengono richiesti i propri dati anagrafici e, eventualmente, i dati dell’azienda per la quale si intende operare. È anche necessario inviare un proprio documento di identità, tramite upload dal sito oppure via mail. Per istruzioni dettagliate, è possibile consultare la guida pratica.

Non ricordo più le credenziali per accedere ai servizi online, come posso recuperarle?

Chi ha dimenticato username, password oppure desidera usare un nuovo account di posta elettronica può accedere alla pagina inEnasarco e attivare la procedura richiesta. Solamente in caso di rinnovo di entrambe le credenziali, la procedura richiede i propri dati anagrafici e, eventualmente, i dati dell’azienda per la quale si intende operare. È anche necessario inviare un proprio documento di identità, tramite upload dal sito oppure via mail.

Come posso accedere ai servizi online di una ditta mandante?

L’accesso ai servizi online è personale e riservato esclusivamente a coloro la cui identità è stata riconosciuta dal personale della Fondazione Enasarco. Gli operatori di aziende iscritte alla Fondazione potranno accedere solo con le proprie credenziali personali. Per attivare la procedura di registrazione, è possibile consultare la guida pratica.

Posso delegare uno studio professionale ad operare per conto della mandante?

Un operatore d’azienda può scegliere uno studio professionale al quale affidare la gestione dei servizi online. Lo studio professionale può operare come delegato: ogni azione compiuta su inEnasarco per conto dell’azienda è tracciata ed è distinguibile da quelle compiute dai dipendenti dell’azienda. L’operatore d’azienda può conferire o revocare la delega in ogni momento, collegandosi a inEnasarco, con effetto immediato.

Cos’è il modulo di identificazione personale?

Il modulo di identificazione personale consente di verificare che l’identità di chi si registra all’area riservata inEnasarco corrisponda a quella del nostro iscritto. Il modulo può essere scaricato accedendo ai servizi online con le nuove credenziali; quindi deve essere stampato, firmato e poi bisogna farne una copia o scansione che includa la facciata della carta di identità valida o di un altro documento personale che abbia lo stesso valore legale. Infine, deve essere inviato tramite upload diretto dai servizi online oppure tramite mail. Il personale della Fondazione valida i moduli di identificazione entro 48 ore.

Quali caratteristiche deve avere la password?

Le regole per creare una password per l’area riservata inEnasarco sono 6:

1) la password essere diversa dallo username,

2) la lunghezza deve essere di almeno 8 caratteri,

3) la combinazione di caratteri deve avere almeno un numero,

4) almeno una lettera MAIUSCOLA,

5) almeno una lettera minuscola,

6) non deve coincidere con le ultime tre password scelte.

La password dell’area inEnasarco ha validità di 6 mesi, al termine dei quali andrà rinnovata. In alternativa, è possibile modificarla anche prima della scadenza.

Come si cambia la password?

Se si è dimenticata la password, basta accedere alla procedura guidata online per attivare il recupero.  La password dell’area inEnasarco ha validità di 6 mesi, al termine dei quali andrà rinnovata. In alternativa, è possibile modificarla anche prima della scadenza.

Che cos’è il Pin?

Gli utenti che si registrano all’area riservata, a seguito dell’accettazione del modulo di identificazione personale, riceveranno un codice di attivazione (PIN) per l’abilitazione del proprio account.

La Fondazione invierà il PIN tramite:

1) lettera spedita al recapito indicato dall’utente durante la registrazione, o alla sede legale del preponente;

2) all’indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) comunicato alla Camera di commercio, se presente negli archivi della Fondazione;

3) via SMS al numero di cellulare, se presente negli archivi della Fondazione.

L’utente sceglie l’opzione preferita durante la fase di registrazione.

Come posso avere il Pin per i servizi online?

È possibile collegarsi alla propria area riservata e richiedere:

1) un duplicato della lettera allo stesso indirizzo,

2) un duplicato della lettera a un indirizzo differente (solo per gli agenti individuali),

3) di riceverlo con un’altra delle tre modalità a disposizione (lettera, PEC, SMS).

Una volta ottenuto il PIN, è sufficiente entrare nell’area riservata con username (mail personale) e password e inserire il codice di attivazione ricevuto per avere accesso completo ai servizi online.

Che cos’è il Sepa?

Il “Sepa” (Single Europe Payments Area) è un progetto che mira alla creazione di un mercato unico standardizzato a livello europeo per i pagamenti elettronici. Le aziende possono usare, come forma di pagamento delle distinte online, l’addebito bancario automatico e cioè il Sepa Direct Debit business to business – SDD B2B, in passato noto come delega “Rid”.

Quanto tempo occorre per l’attivazione del mandato Sepa?

I tempi di attivazione di un mandato Sepa possono variare dai due ai trenta giorni.

Il mandato Sepa resta sempre attivo o va rinnovato?

Dal momento in cui la delega è attiva, il versamento dei contributi avverrà automaticamente tramite addebito bancario; l’autorizzazione all’addebito automatico è permanente e quindi deve essere presentata alla banca una sola volta. Naturalmente il preponente può revocare successivamente la delega presso la propria banca.

Come posso modificare l’Iban per l’addebito dei contributi?

Se il preponente intende autorizzare l’addebito su un numero di conto corrente diverso da quello precedentemente dichiarato, deve prima entrare nella funzione di modifica delle coordinate bancarie e poi presentare alla banca il nuovo modello di delega precompilato. L’attivazione dell’addebito non avviene istantaneamente dopo la consegna del modello SDD alla propria banca, ma richiede i tempi tecnici di trasmissione dell’informazione dalla banca ad Enasarco.

Come posso chiudere o revocare un addebito Sepa?

Per revocare un mandato Sepa, la ditta deve recarsi presso la propria banca: i sistemi informatici di Enasarco, acquisiranno l’informazione dell’avvenuta revoca dai flussi dei servizi interbancari.

Come faccio a risolvere un errore che blocca l’attivazione della delega per l’addebito dei contributi?

Eventuali anomalie nelle informazioni contenute nei flussi informatici possono causare la mancata attivazione dell’addebito automatico. In questo caso ci si deve rivolgere alla propria banca e controllare il corretto inserimento, nel sistema del circuito interbancario, dei dati contenuti nel modulo, senza errori sostanziali (ad es. di digitazione della posizione o delle coordinate) o formali (mancato rispetto dell’allineamento dei caratteri, come indicato nel modulo).

Perché la distinta mi propone il Mav se io preferisco l’addebito su conto corrente bancario?

L’attivazione dell’addebito automatico Sepa richiede i tempi tecnici di trasmissione dell’informazione dalla banca al circuito dei servizi interbancari che veicola l’informazione al sistema informatico di Enasarco. Pertanto, se la ditta genera una distinta di versamento prima che l’addebito automatico sia attivo, la modalità di pagamento proposta dalla contribuzione on line, sarà il Mav bancario. La modalità di pagamento è sempre indicata in calce alla distinta online confermata.

Come si paga la distinta con il Mav bancario?

Il preponente, dopo aver confermato la distinta online nella propria area riservata del sito Enasarco, deve stampare il bollettino bancario Mav che è il pagamento standard e automatico proposto dal sistema ed effettuare il relativo pagamento presso qualsiasi banca.

Nella distinta cosa significa M.R. con una x?

Quando un agente raggiunge il massimale contributivo annuo, nella distinta online compare una “X” alla voce M.R. (massimale raggiunto).