Welfare

Entrambi i genitori del bambino sono iscritti alla Fondazione Enasarco: è possibile presentare due domande per contributo nascita?

Se sono iscritti all’Enasarco entrambi i genitori possono inoltrare domanda alla Fondazione per lo stesso figlio nato nell’anno 2022, ma verrà erogata una sola prestazione, poiché il contributo di 750 euro è corrisposto alla famiglia dell’iscritto per ogni figlio nato, indipendentemente dall’attività lavorativa dell’altro genitore.

In caso di parto gemellare sarà riconosciuto un contributo maggiore?

Come previsto dal Programma delle Prestazioni assistenziali, la Fondazione riconosce ai suoi iscritti, che ne hanno diritto, un contributo di 750 euro per ogni figlio nato nell’anno 2022 e pertanto in caso di nascite plurime sarà corrisposto l’intero importo previsto per ogni figlio (es. per due gemelli: 750 euro + 750 euro = 1.500 euro).

Il mio reddito equivalente ISEE è superiore a quello indicato nel Programma delle prestazioni assistenziali 2022; posso presentare ugualmente la domanda di contributo?

Si, da quest’anno, anche coloro che hanno un reddito superiore a quello indicato come limite massimo nel Programma delle prestazioni assistenziali 2022, possono presentare ugualmente domanda. Tuttavia, la domanda verrà esaminata solo in presenza di eventuali risparmi per la tipologia di contributo richiesta risultanti al termine della lavorazione di tutte le domande presentate con documentazione attestante un reddito non superiore al limite stabilito.

È possibile inviare la domanda per posta o per e-mail?

Le domande per la maggior parte delle tipologie di contributo vanno presentate online tramite la propria area riservata inEnasarco. Solo in alcuni limitati casi è possibile inviare le domande tramite Pec o raccomandata a/r. Si invita a prendere visione della corretta modalità di invio nelle apposite Guide e nel Programma delle prestazioni assistenziali 2022 pubblicate su questo sito. Le domande presentate con modalità diverse da quelle previste ed indicate, per singola tipologia di contributo, nel Programma delle prestazioni assistenziali 2022 non sono considerate valide.

Ho problemi di accesso all’area riservata; posso comunque inviare la domanda via e-mail o tramite raccomandata?

Le domande presentate con modalità diverse da quelle previste ed indicate per singola tipologia di contributo nel Programma delle prestazioni assistenziali – anno 2022 non sono considerate valide. Per ogni problema tecnico o informatico di presentazione è necessario contattare il Contact center della Fondazione, tramite il numero verde gratuito 800.979727 o all’indirizzo e-mail help.agenti@enasarco.it, che fornirà la necessaria assistenza.

In caso di più figli portatori di handicap sarà riconosciuto un contributo maggiore?

Il contributo è riconosciuto per ogni figlio titolare di certificazione che riconosca la diagnosi o classificazione medica dello stato di disabilità con condizioni di gravità.

Siamo entrambi iscritti alla Fondazione Enasarco possiamo presentare due domande per lo stesso figlio portatore di handicap?

Il contributo viene riconosciuto per singolo figlio, pertanto è possibile presentare un’unica domanda. Nel caso in cui entrambi i genitori presentassero la domanda per lo stesso figlio solo una delle due sarà accolta e verrà erogata una sola prestazione.

In caso di parto gemellare sarà riconosciuto un contributo per la maternità maggiore?

No, perché il contributo si pone principalmente il fine di assistere l’iscritta per la diminuzione di reddito e l’incremento degli oneri derivanti dalla gravidanza ed è, dunque, omnicomprensivo, indipendentemente dal numero dei figli nascituri.

Il mio reddito rilevabile dal modello Unico PF2021 è superiore a quello indicato nel Programma delle Prestazioni Assistenziali 2022 posso, in caso di gravidanza, presentare ugualmente la domanda?

Sì, da quest’anno anche coloro che hanno un reddito superiore a quello indicato come limite massimo nel Programma delle Prestazioni assistenziali 2022 possono presentare la domanda; quest’ultima, tuttavia, verrà esaminata solo in presenza di eventuali risparmi per la tipologia di contributo richiesta risultanti al termine della lavorazione di tutte le domande presentate con documentazione attestante un reddito non superiore al limite stabilito.

Posso presentare una domanda di contributo senza fornire la dichiarazione dei redditi mod. PF2021 o la certificazione ISEE rilasciata dall’INPS?

Si, da quest’anno è possibile presentare una domanda di contributo senza trasmettere il PF2021 o altro documento comprovante il reddito. Tuttavia, la domanda verrà esaminata solo nel caso in cui, al termine della lavorazione di tutte le domande presentate con documentazione attestante un reddito non superiore al limite stabilito e quelle presentate con documentazione attestante un reddito superiore al limite, risulti un avanzo di budget per la tipologia di contributo richiesta.

Sono il fratello ed unico erede dell’iscritto Enasarco deceduto, posso fare la domanda di contributo spese funerarie avendo sostenuto io stesso le spese per le esequie?

No, perché il contributo può essere richiesto esclusivamente dal coniuge superstite, oppure dal convivente more uxorio, oppure dal tutore dei figli minori, oppure dai figli maggiorenni inabili al lavoro, oppure dai figli maggiorenni studenti a carico dell’agente al momento del decesso. Nessun altro grado di parentela diverso da quelli sopra citati ha diritto alla prestazione, indipendentemente da chi ha sostenuto materialmente le spese funerarie.

Sono la moglie dell’iscritto Enasarco deceduto e devo presentare domanda di contributo Spese Funerarie, ma le fatture di pagamento per i Servizi funebri sono intestate a mia figlia, ho diritto ugualmente al contributo?

No. Per richiedere il contributo occorre che le fatture di spesa di tumulazione e servizi funebri siano chiaramente intestate al richiedente avente diritto alla prestazione.

Quanto tempo ho a disposizione dopo il decesso dell’iscritto Enasarco per presentare la domanda?

La domanda per decesso avvenuto nel 2022 deve essere presentata entro il 31/12/2022. Solo nel caso di decesso avvenuto nel mese di dicembre 2022 la domanda può essere presentata fino al 31/01/2023.

Il contributo è riconosciuto solo per decesso avvenuto nel 2022 o può essere richiesto anche per decessi avvenuti nel 2021 o precedentemente se non ancora richiesto?

No. Il contributo è riconosciuto solo per decessi avvenuti nel 2022.

Se entrambi i genitori del bambino sono iscritti alla Fondazione Enasarco possono essere presentate due domande per il Bonus scolastico?

Il contributo è riconosciuto al nucleo familiare per ogni figlio – fiscalmente a carico del richiedente – iscritto e frequentante scuole secondarie o Università. Pertanto, nel caso di più domande presentate per lo stesso figlio frequentante potrà essere erogato un unico contributo pari a 300 euro.

Ho tre figli che frequentano ancora la scuola, posso fare domanda di Bonus scolastico per tutti i miei figli?

Si, poiché il contributo è un sostegno alla famiglia per le spese scolastiche che sostiene per tutti i propri figli, nel limite massimo di 500 euro.

Ho più di tre figli frequentanti ed iscritti alla scuola secondaria ed all’Università; qual è l’ammontare del contributo che potrò ottenere?

L’importo massimo di contributo erogabile dalla Fondazione per il contributo bonus scolastico è di 500 euro per nucleo familiare, indipendentemente dal numero di figli iscritti e frequentanti scuole secondarie e Università.

Ho presentato una domanda per le Erogazioni straordinarie da Covid-19 pur avendo un reddito dichiarato superiore al limite. Verrà esaminata?

Se la domanda è stata presentata on-line tramite accesso dalla propria area riservata e seguendo correttamente le indicazioni fornite (accettando quindi i termini relativi alla modalità di lavorazione come indicati nelle Disposizioni generali del “Programma prestazioni assistenziali – anno 2022”), la domanda verrà esaminata solo una volta conclusa la lavorazione di tutte le domande presentate con redditi entro il limite stabilito, in presenza di avanzo di budget per la prestazione. In ogni altro caso la domanda non sarà accolta.

Ho contratto il Covid-19 a fine dicembre 2021 e mi sono negativizzato a gennaio 2022. Posso presentare la domanda e ottenere il contributo?

No. Il contributo è riconosciuto per l’evento occorso nel 2022, quindi per contagio avvenuto a far data dal 01/01/22.

Nel 2021 ho contratto il Covid-19 ma non ho fatto domanda di contributo. Posso presentarla quest’anno considerato che dal 2020 non ho mai preso il contributo?

No, la domanda non può essere presentata. Il contributo è riconosciuto per evento occorso nell’anno 2022, quindi per contagio avvenuto a partire dal 01/01/22.

Ho già beneficiato del contributo per le Erogazioni straordinarie da Covid-19 nel corso del 2020, ma quest’anno sono stato nuovamente contagiato. Posso richiedere il contributo?

Si. Il contributo è riconosciuto una sola volta nell’anno in cui si è verificato l’evento. Pertanto, in caso di nuovo contagio nel corso del 2022 per il quale non sia già stata formulata domanda e riconosciuto il contributo, può presentare una nuova richiesta, che sarà esaminata secondo le modalità indicate nel Programma delle Prestazioni assistenziali per l’anno 2022.